Category: Windsurfing (Page 1 of 2)

Colpo di coda alla ERW2020

Ray vs Lorenzo

Non è ancora finita!


Nell’ultimo mese il janitor di isurf ha svolto un gran lavoro media e i risultati di vedono: l’account Instagram iSurf sta letteralmente esplodendo.
Un po anche grazie a questo boost instagram, Lorenzo sta ora riaprendo l’armadio della ERW2020 che era già chiuso.
Ma non va sottovalutata la sua grande idea creativa e ottima esecuzione, accompagnata da una gran bella foto, che non guasta mai.
L’ERW2020 perciò si riapre e grazie a un puro caso perché il primo premio, la felpa per l’Imperatore, se non fosse stata dimenticata a casa sarebbe già nelle zampe – ehm – mani del Re Leone, ora anche Imperatore di tutte le spiagge.
Ma si sa l’harem dei leoni è spesso insidiato da giovani maschi inesperti che cercano la loro fortuna.

Replay ora necessario!

E qui Lorenzo dalla retrovie di internet è balzato a grande notorietà.
I due beniamini sono distanziati di meno di poco più di 50 impression:
Raimondo ha 1168 impression e 322 engagement total
Lorenzo ha 1115 like e 78 engagement totali.
Per come era stata deciso il formato della competizione quindi 1490 a 1193.
Meno di 300 impression + engagement separano perciò Ray da Lollo.
Se si dovesse verificare l’impossibile sorpasso invitiamo da subito i due maschi alfa a contendersi il titolo con una heat in acqua al prossimo scirocco.
La composizione della giura – lo diciamo da subito cosi evitiamo problemi dopo – sarà a totale ed insindacabile discrezione di iSurf al fine di garantire la èiù toitale imparzialità. Perciò, forza Lorenzo!!! 😂🤣

International: iSurf Mike Buster 2016

Sul fronte internazionale invece possiamo definire il podio dell’intervista con maggiore engagement.

Si conferma winner della iSurf Mike Buster 2016

1) Federico Morisio 1457
2) Josh Angulo 1379
3) Jason Polakow 1368
4) Robby Naish 1346
5) Sara Houser 1303 prima delle donne

Final Rankings
November Shop Window

Le altre galleries

Altre blog entries



iSurf is a work of pop art!

Giardino dei Tarocchi
Giardino dei Tarocchi – Capalbio

iSurf as a form of pop art

Stamattina ho capito, guardando i video che seguono, cos’è iSurf.
Me lo chiedo in effetti da anni, come mi interrogo sulle mie motivazioni a perseguire questo sforzo monumentale di costruzione.

iSurf non è un brand.
iSurf non è un sito per appassionati di surf, windsurf, kitesurf e snowboard – i boardriding sports – a cui dovremo aggiungere per rimanere aggiornati sup, foil ma anche sci freeride, mtb, paracadutismo e sport d’aria.
iSurf non è la pagina di riferimento di un gruppo di aficionados romani del surf.
iSurf non è un blog.
iSurf non è la memoria e la storia del svrfvs romanvus.
iSurf – in effetti – non è un eShop di surfwear.
iSurf non ha nulla a che vedere con i 5 minuti di fama di Andy Wharol.
iSurf non è l’inseguimento spasmodico dei followers, dei like e delle views. Che sono più un punto di controllo per orientare i contenuti verso il pubblico.

iSurf è molto semplicemente un’opera d’arte molto multimediale e molto pop.

Con mille sfaccettature, ma una costruzione pluriennale che non ha alcun senso economico e può essere capita solo con la dedizione – sempre folle – di un artista.
L’anno scorso – come tutte le volte che torno a visitarlo – guardavo con meraviglia il Giardino dei Tarocchi di Niki de Saint Phalle.
E pensavo al tempo, ai soldi e alle energie e financo a diversi mariti 😂 che le ci sono voluti a costruirlo.
Non aveva alcun senso.
Ma i soldi, il tempo, i mariti e lei stessa non ci sono più.
Il Giardino rimane a meravigliare i visitatori di oggi e di domani.
Pensando al Colosseo, per sempre.

Beh una cosa è certa: iSurf mi sopravviverà.
iSurf ci sopravviverà.
Perché è anche più grande di ciascuno di noi.

Vivrà nella nostra e vostra memoria, e poi magari in quella dei nostri e vostri figli. Un giorno magari lo passeranno dentro un documentario per 30 secondi di come i cinegiornali dell’istituto luce o magari all’inizio di un dvd bello come Riding Giants per far capire come vivevano i surfisti di un tempo, per raccontare il sense of community, prima dell’invenzione di chissà che cosa si serferanno nel futuro.

Ma noi saremo ancora li. Insieme a loro.
E loro ci riconosceranno di avergli tracciato la strada.

Come il gruppo di hippies che ha aperto il north shore di Oahu vivendo di radici nella giungla per anni, ai margini della società.
E questa storia del “bucket the system” alla lettera “fregare il sistema” diciamocela francamente. Ce l’abbiamo pure noi.
Almeno come ambizione.
Il nostro amore per questo sport – che urla attraverso queste pagine, queste foro e questi video – sarà sempre li.

E le nostre vite di cercatori di onde e vento, incomprensibili ai più, continueranno per sempre ad avere il loro profondo e filosofico significato.

Niki, come te capisco.

Enjoy your day.

Niki de Saint Phalle
Niki de Saint Phalle
November Shop Window

Sal Wave Bash
La Ciaccia Wave Nationals
Mystic Cape
Banzai Oversize
Historic Paesello

Altre blog entries

Le altre galleries

iSurf.it Windsurfing Team

A Silvia

Silvia rimembri ancora
Quel tempo della tua vita mortale,
Quando beltà splendea
Negli occhi tuoi ridenti e fuggitivi,
E tu, lieta e pensosa, il limitare
Di gioventù salivi?
Sonavan le quiete
Stanze, e le vie d’intorno,
Al tuo perpetuo canto,
Allor che all’opre femminili intenta
Sedevi, assai contenta
Di quel vago avvenir che in mente avevi.
Era il maggio odoroso: e tu solevi
Così menare il giorno.
Io gli studi leggiadri
Talor lasciando e le sudate carte,
Ove il tempo mio primo
E di me si spendea la miglior parte,
D’in su i veroni del paterno ostello
Porgea gli orecchi al suon della tua voce,
Ed alla man veloce
Che percorrea la faticosa tela.
Mirava il ciel sereno,
Le vie dorate e gli orti,
E quinci il mar da lungi, e quindi il monte.
Lingua mortal non dice
Quel ch’io sentiva in seno.
Che pensieri soavi,
Che speranze, che cori, o silvia mia!
Quale allor ci apparia
La vita umana e il fato!
Quando sovviemmi di cotanta speme,
Un affetto mi preme
Acerbo e sconsolato,
E tornami a doler di mia sventura.
O natura, o natura,
Perché non rendi poi
Quel che prometti allor? perché di tanto
Inganni i figli tuoi?
Tu pria che l’erbe inaridisse il verno,
Da chiuso morbo combattuta e vinta,
Perivi, o tenerella. e non vedevi
Il fior degli anni tuoi;
Non ti molceva il core
La dolce lode or delle negre chiome,
Or degli sguardi innamorati e schivi;
Né teco le compagne ai dì festivi
Ragionavan d’amore.
Anche perìa fra poco
La speranza mia dolce: agli anni miei
Anche negaro i fati
La giovinezza. ahi come,
Come passata sei,
Cara compagna dell’età mia nova,
Mia lacrimata speme!
Questo è il mondo? questi
I diletti, l’amor, l’opre, gli eventi,
Onde cotanto ragionammo insieme?
Questa la sorte delle umane genti?
All’apparir del vero
Tu, misera, cadesti: e con la mano
La fredda morte ed una tomba ignuda
Mostravi di lontano.

iSurf Windsurfing Team

Cosi il nostro Team Windsurf.
You are history before you know it.
Anzi come direbbe il Boss:

“Glory days well they’ll pass you by
Glory days in the wink of a young girl’s eye
Glory days, glory days”

Play Glory days in the background while watching the videos, if you manage 🤣

Glory Days
November Shop Window
South African Adventures
Shredding Magic Bay

Le altre galleries

Blog

Winter 2009 in Fuerte

Fuerteventura

Winter 2009 in Fuerte. Today a few videos from a winter spent in Fuerteventura
First of all we have some fun at the expense of this unkown poor surfer!

Paperissima – surfing version

We then move to Flag Beach, one of the 2 days of wind I got in that month. I was shooting to go to Cabo Verde, but my wife felt unsafe there so we opted for the Canaries which can be good in winter, but only if you get lucky. I didn’t.
The one very good day, this one, Puertito was on – the beautiful outside reef at the NW far end of the island, upwind Cotillo. But they wouldn’t let me take my rental kit there.

Finally we have the fun tale – Italian – of a month spent on Furteventura with a week trip for new year to Lanzarote and a very young family enjoying its time there.

Furteventura and Lanzarote winter surfari

Mauritius Lagoon

Last but not least a Mautitius flyby in the lagoon by Paolo Mazzoni, later that year in summer, winter for MRU.

MRU Transparencies
November Shop window

Check the blog

Travel to Fuerte

Maui November 21 2016

Maui November 21 2016. In celebration of my four years since the longest stint I had on Maui for the winter of 2016 here a few videos.

Always with the objective to yielding as little value as possible to Facebook a digitally very incorrect platform, this morning the videos put them directly into a blog post.


Contents


There are several delights:

The cover first, my surf car that now belongs to Colin John Baker

A video from Jaws’ pass, to open your day well.
In fact, today the north wind in Rome are howling!

The entrance with the timing of the waves and the synchronized necessary dive at Honolua Bay. The first time I lost my favorite lycra there, which in the emotion of the moment I had attached to my waist.


A new interview by Federico Morisio while preparing the strategy for the Aloha Classic

Especially for our supper in the editorial team Paolo Cabrina a leg of the Sup long distance race in front Hookipa, this time dribbling the internal buoy and the making it out through mountains of water.

Finally two top hits.

The tutorial with your favorite ocean windsurfing instructor Ferdinando Loffreda on how to survive a crash in front of the rocks.

And finally what happens when you don’t survive it and you end up on the rocks. Intervention by lifeguards to recover an unlucky windsurfer.

Enjoy!

Jwas from the Pass during the WSL BigWave Peahi Challenge 2016
Spot access in Honolua
Sup race on Hookipa
Federico Morisio inteview pre Aloha Classic 2016
Hookipa tutorial on how to make it past the point
What happens when things go wrong in Hookipa

Check out our youtube channel for more
Check out the blog for more boardriding content

iSurf Emperor of the World Waves

The competition


Progress in the online competition for the most engaging interview realeased on isurf channels by a windsurfer or windsurfing personality

The way engagement is counted:
IG impressions, IGTV plays, IG likes, YouTube Plays > TotalRankings

Rankings
Split by channel
IG Likes
You Tube Views

the Podium

At the moment the Podium, with the new entry Josh Angulo knocking off Robby Naish from second place:

Total
1 – Federico Morisio: 1447
2 – Josh Angulo: 1370
3 – Jason Polakow: 1357
4 – Robby Naish: 1339

Total is very skewed on Instagram: impression and views are somehow double counting as they are related. But I wanted to value the click-through behaviour so I added them both. In this dimension Federico in English is the winner

Likes
1 – Robby Naish: 47
2 – Jason Polakow: 42
3 – Federico Morisio: 38
4 – Josh Angulo: 38

IG likes already show a different story. Robby and Jason here still win the hearts.

YouTube Views
1 – Jason Polakow: 109
2 – Robby Naish: 86
3 – Levi Siver 2: 34
4 – Kai Lenny: 34

The different story becomes more obvious on YouTube that relies mostly on organic traffic as I have not yet grown a large proprietary iSurf costomer base there – only 26 subscribers so far. Jason is the most visually appealing athlete and Robby number 2. Then Levi and fourth.

It takes a couple of days to stabilise IG results: the later posts will show up in the rankings slowly.YouTube can grow forever and we’ll have to give it at least a week since last post to stabilise.Interviews are posted on iSurf YouTube
https://www.youtube.com/user/VideoiSurf/ and IGTV channels
http://www.instagram.com/isurf.it and reposted to
https://www.facebook.com/isurf.it/
Of course it helps Federico’s placement that isurf has an .it extension. But Federico is also very active on social media, and that helps a lot too.

The Prize!

The race is open!

The Aloha Classic 2016
Other blog articles

Jason back in action!

Today we have the return to action of a timeless champion.
I have to be honest I didn’t recognise him and I had to ask coach Ferdinando Loffreda who rightly made fun of me.
I couldn’t recognise him even after zooming in the picture because he truly looks 20 years younger.
I want the same vitamins he takes.
The famous vitamin sea!
Jason is known for 2 things.
He never goes below 10 feet hawaiian and always complains that conditions are not up to par. In this, he resembles closely Roman surfers, who, however, have slightly more reasons to complain 😁.


It was Ferdinando himself who shook him off his armchair, promising him that between him and the Schettewi team – there are 3 Schettewis brothers, Max 18, Jake 17 and Zach or simply Z 14 – they would have guaranteed him some good waves. In return, he promised not to complain.
It seems to have all worked well, because now Ladies and Gents I leave you to the attention of His Royal Highness Jason Polakow, exploiting to the fullest his own backyard.
An infinite talent. Photo by Jimmie Hepp obviously.
PS: no I say Jason could have been missing from the 👑 repertoire of iSurf’s favorite athletes? 😉

Jason on iSurfwear
Jason proudly displaying his limited edition t-shirt
Shop now iSurf limited edition 20 yrs celebration line

Jason on Red Bull Site
Read more from the blog

2020 Emperor of the Roman Waves

2020 Emperor of the Roman Waves: se la aggiudica Raimondo per 230 a 162.
Diversi colpi di scena nella giornata di ieri, con Raimondo, sempre molto attivo sui social, che staccava subito Andrea. Un appello urbis et orbis di Andrea riportava la situazione in suo vantaggio. Poi cosa è successo dopo ad opera di Raimondo, la volpe di Roma Ovest, ma il risultato è certo.
Raimondo è quindi il new Emperor: le impression invece sono 1075 a 892, sempre per Ray.

Molto bello il seguito social della campagna e i due schieramenti che si sono creati. Raimondo e Andrea sono veramente Roma e Lazio. Dovrei lasciare l’ordine cosi, ma il fato volle che debba invertire, perché Raimondo è della Lazie – con buona pace di Matteo Petricone che veglia dall’Australia sulla Roma, mentre Andrea è lupacchiotto.
Tanti anche i surfisti e fan dei due campioni che hanno votato per entrambi. Ma la cosa più bella è che si sono votati l’uno per l’altro. Certo, uno dei due ha fatto più fatica, ma alla fine c’è riuscito 😂.
Giustamente Ray nella giornata di ieri ha fatto presente che mancava un premio. Cosi la solerte redazione iSurf ha sviluppato un prodotto dedicato grazie alla collaborazione con una grande designer italiana (piccola, per verità, ma vabbè).

Congratulazioni ai nostri due campioni romani e a presto sul picco per nuove avventure. 2020 Emperor of the Roman Waves.

Se vi piace la felpa. Se vi piace la maglietta.
Se volete dare un’occhiata al negozio e montare la grafica su un altro capo o accessorio.
Per le galleries iSurf.
Per il canale videoiSurf.

Derby romano windsurf

Ho avuto la buona sorte di fotografare i nostri due atleti di punta romani mentre facevano il loro nelle condizioni più belle che Roma possa offrire. Parliamo di Raimondo Gasperini e Andrea Rosati. Due personaggi molto diversi, uno dei due molto divisivo, ma entrambi accomunati da una grande passione.
Ho pensato – senza entrare nel merito dei due uomini-serfisti che conoscete altrettanto bene se non meglio di me – di fare un gioco. Una Invitational iSurf a batteria secca tra loro due, per decretare l’Autumn Roman King of the Waves.
Le foto che ho scelto sono queste due.

Raimondo Gasperini Off the Lip la Punta 10-10-2020
Raimondo off the Lip

Per Raimondo l’off the lip alla Punta di Domenica 10-10-2020

Per Andrea invece l’aerial a Latina il 07-10-2020

Andrea Rosati Aerial Laakipa
Andrea Rosati Aerial Laakipa 07-10-2020

Le regole della competizione sono molto semplici. Le foto sono pubblicate sul profilo Instagram iSurf.it.
La foto con più like vince. A parità di like contano le impression.
Se poi tutto questo non basta e volete rimarcare la vicinanza al vostro beniamino, c’è anche una survey a risposta secca.
Risultati pubblicati tra due giorni.

Shop Window iSurf.it
Compra sull’eShop per supportare iSurf. Grazie 🙏

Visita le Galleries iSurf.it

Stay connected with iSurf on all its channels!

« Older posts

© 2020 iSurf.it

Theme by Anders NorenUp ↑